Tessera sanitaria per le Vlt: crollo della raccolta e delle relative Entrate Erariali

La tessera sanitaria obbligatoria per giocare alle Vlt (videolottery) ha provocato un crollo della raccolta, superiore anche alle previsioni: nel solo gennaio il calo è stato del 35%.

Questo si è tradotto altresì in un’importante flessione degli introiti dell’Erario, stimata in 50 milioni di Euro. Se il trend dovesse proseguire per il resto dell’anno, a fine 2020 lo Stato potrebbe trovarsi con 530 milioni di euro in meno.

La tessera sanitaria dal primo dell’anno è diventata obbligatoria per giocare alle Vlt, come metodo di verifica ulteriore della maggiore età, provocando la diffidenza degli avventori e costringendo gli operatori ad integrare il lettore in tutti gli apparecchi.

Questo nonostante le Vlt possano essere installate solo in sale gioco dedicate, dove il controllo dell’età dei clienti avviene già all’ingresso.

Fonte: Agimeg.it

2020-02-13T14:18:16+00:00 13 Febbraio 2020|Tags: , , , , , |

Tessera sanitaria obbligatoria per il gioco: in vigore la norma

La tessera sanitaria è diventata obbligatoria per poter giocare tramite apparecchi da gioco, incluse AWP e Vlt. La norma è attiva dal primo giorno dell’anno e impone ai giocatori l’uso della tessera per dimostrare di aver compiuto la maggiore età e poter utilizzare legalmente le macchine.

Secondo i gestori, l’adeguamento degli apparecchi, tramite l’installazione del lettore della tessera sanitaria, sarebbe già avvenuto e avrebbe interessato circa 57.000 macchine, per un costo complessivo di dieci milioni di Euro.

Nel rispetto della privacy, il lettore esegue l’accertamento della maggiore età mediante l’estrazione delle informazioni registrate nelle prime due tracce della banda magnetica della tessera sanitariam senza che le stesse siano memorizzate nelle banche dati del sistema di gioco.

Fonte: Ilgiornale.it

2020-01-08T10:09:12+00:00 8 Gennaio 2020|Tags: , , , , , |

Tessera sanitaria per le slot, la proposta di regolamento inviata alla Commissione Europea

La tessera sanitaria obbligatoria per poter giocare alle AWP e alle videolottery: il “progetto di regola tecnica recante modifica alle regole tecniche in materia di apparecchi da divertimento e intrattenimento” è stato trasmesso dal governo italiano alla Commissione Europea. Lo ha comunicato il ministro per i Rapporti col Parlamento Riccardo Fraccaro alla Commissione Finanze e alla Commissione Politiche dell’Unione Europea.

Fonte: Agimeg.it