SWG, allarme operatori gioco: “Elevato rischio di instabilità e chiusure”

SWG ha presentato il rapporto “Il gioco buono, regolamentazione ed enti locali”, frutto delle interviste a 20 rappresentati di spicco dell’industria dei giochi. Tra questi figurano gestori di tabaccherie con o senza slot, gestori di sale scommesse e gestori di sale VLT e slot.

Gli obiettivi dell’indagine sono stati di verificare la situazione del gioco dal punto di vista degli operatori e identificare gli elementi che caratterizzano la situazione attuale. Le interviste realizzate hanno evidenziato come sul settore gravino tre problematiche fondamentali. La prima è legata alla normativa e alle concessioni, la seconda alla coesistenza di nuove tecnologie digitali e rete fisica, e la terza alla riduzione dei ricavi legata ad un aumento dei costi.

Ne deriva una situazione di elevata instabilità e di rischio di chiusura per gli esercizi. Gli intervistati richiedono una stabilità regolatoria per i prossimi anni e gli stessi incentivi riconosciuti agli altri settori per contrastare la crisi. Il settore, infine, per garantire il contrasto all’illegalità, richiede continui investimenti in tecnologia, che necessitano di strategie a lungo termine.

Fonte: Agimeg.it

2022-11-11T12:07:08+00:00 11 Novembre 2022|Tags: , , , , , |

Osservatorio sul Gioco SWG 2021: “Controllo, non divieti, per arginare il gioco illegale”

L’Osservatorio sul Gioco di SWG, azienda specializzata in indagini demoscopiche, ricerche di mercato e studi di settore, fotografa le nuove abitudini degli italiani alla luce della pandemia Secondo la ricerca, presentata, nell’ambito della tavola rotonda “Gioco pubblico. Un alleato contro l’illegalità – Edizione 2021” organizzata da Formiche.net, dopo quasi 18 mesi di pandemia aumenta la prudenza come criterio di scelta e la percezione del rischio collegata ai comportamenti che possono dare origine a dipendenze.

Nel rapporto con il rischio, dai dati 2021 sembra emergere un segnale che va nella direzione di ridurre la propensione alla ricerca del rischio e che fa aumentare il timore per tutti quei comportamenti potenzialmente pericolosi e a rischio di dipendenza.

Chiedendo agli intervistati di confrontare gioco legale e illegale, l’Osservatorio sul Gioco fa emergere significative differenze tra i due ed evidenzia la necessità più di un controllo che di un divieto assoluto di praticare giochi con vincita in denaro. Questo anche per il mondo dei giochi online, attraverso sistemi di tracciamento dei pagamenti e identità digitali dei giocatori.

La consapevolezza della diffusione del gioco illegale è alta ed è ulteriormente cresciuta rispetto al 2020. La percezione è che si tratti di un fenomeno importante sia online che offline, più forte al Sud che nelle altre regioni e che coinvolge essenzialmente i maschi e i giovani. Al netto di questo, il gioco illegale è fortemente associato al mondo del poker e delle scommesse secondo lo stereotipo cinematografico della bisca clandestina, ancora molto diffuso.

L’Osservatorio sul gioco di SWG aveva già condotto nel 2020 il progetto di ricerca da “Da grandi si gioca” che indagava il rapporto tra gli adulti italiani e il gioco, ponendo al centro del lavoro il concetto di “buon gioco” e delle sue implicazioni per la tutela del giocatore e per il contrasto al mercato illegale, con una rilevazione collocata in piena emergenza pandemica, che ha consentito di misurare una sorta di momento zero.

Fonte: Gioconews.it

2021-07-15T15:35:25+00:00 15 Luglio 2021|Tags: , , , , , , , , , , |