Preu: al Tesoro oltre 4,4 miliardi di euro da slot e Vlt tra gennaio e agosto

Il Preu, il prelievo erariale unico sulla raccolta da AWP e Vlt, ha portato oltre 4,4 miliardi di euro nelle casse dello Stato su un totale di 5,6 miliardi di incassi pubblici dalle attività di gioco nei primi otto mesi del 2019. A certificarlo è il Conto Riassuntivo del Tesoro, pubblicato dal MEF.

Il Preu è stato aumentato proprio all’inizio dell’anno tramite una disposizione contenuta nel cosiddetto “Decretone”, il D.L. n. 4/2019, per finanziare in parte le misure sociali introdotte dal decreto, tra cui il reddito di cittadinanza e quota 100 per le pensioni, a pochi mesi di distanza peraltro da un altro aumento, imposto col D.L. 87/2018, noto comunemente come “Decreto Dignità”.

Il settore del gioco legale nel 2018 ha contribuito con 10,4 miliardi di euro alle finanze pubbliche, come riportato dal Libro Blu 2018 dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, a cui andrebbero aggiunti tutti gli introiti indiretti, quali quelli generati dai fornitori o dai clienti stessi nelle aree circostanti alle sale giochi.

Fonte:  Agimeg.it

2019-10-04T13:36:46+00:00 4 Ottobre 2019|Tags: , , , , , , , , |

MEF: nel 2018 l’erario ha incassato 5,8 miliardi dagli apparecchi da intrattenimento

Nel 2018 il prelievo erariale sugli apparecchi da intrattenimento, incluse slot e videolottery, ha portato nelle casse dello Stato 5,8 miliardi di Euro: a rivelarlo è il Ministero dell’Economia e delle Finanze nella Relazione Illustrativa che accompagna il Rendiconto Generale dello Stato del 2018.

Complessivamente, nel 2018 le entrate pubbliche derivanti dalla gestione di giochi e lotterie sono state pari a 13,9 miliardi di Euro, con in testa i proventi derivanti dalla vendita dei biglietti Gratta e Vinci, pari a 9,1 miliardi, e  i proventi derivanti dal gioco del Lotto e dagli altri giochi numerici a quota fissa per quasi 7,5 miliardi.

Fonte: Agimeg.it

2019-07-15T07:50:34+00:00 12 Luglio 2019|Tags: , , , , , |

Decreto sul gioco: previsti cento milioni alle Regioni in due anni per il contrasto alla dipendenza

Il nuovo schema di decreto del Ministero della Salute per il riparto del fondo per il contrasto alla dipendenza da gioco, inviato in Conferenza Stato-Regioni, prevede uno stanziamento di cento milioni di Euro alle Regioni tra il 2018 e il 2019, destinati alla prevenzione e alla cura della ludopatia.

La  ripartizione è stata effettuata sui criteri per quote di accesso e non in base alle effettive necessità regionali: il Sistema informatico nazionale per rilevare i giocatori a rischio di ludopatia deve infatti essere ancora avviato. La quota maggiore dei fondi è destinata quindi alla Lombardia.

Fonte: https://www.jamma.tv/politica/prevenzione-e-cura-ludopatia-nel-biennio-2018-2019-destinati-100-milioni-alle-regioni-130330

2018-10-22T14:07:31+00:00 22 Ottobre 2018|Tags: , , , , , , , |