Conto riassuntivo Tesoro, MEF: “Gennaio 2022, dal gioco 443 milioni”

Nel Conto riassuntivo del Tesoro per le entrate del bilancio dello Stato, relativo al periodo compreso fra il 1° e il 31 gennaio 2022, si sono registrati incassi di oltre 443 milioni di euro provenienti dalla categoria “Lotto, lotterie ed altre attività di gioco”.

Dal Conto emerge che nel primo mese dell’anno 2022 i proventi del Lotto ammontano a 88.788.304,95 euro, il prelievo erariale sugli apparecchi da gioco a 300.230.973,40 euro, mentre gli incassi delle attività di giuoco sono pari a 17.662.149,80 euro. Inoltre, la quota del 40% dell’imposta unica sui giochi di abilità e sui concorsi pronostici è stata di 24.594.535,90 euro, il diritto fisso erariale sui concorsi pronostici di 3.427.260,95 euro e le altre entrate della categoria ammontano a un totale di 9.068.851,97 euro.

Per quanto riguarda la categoria “Proventi di servizi pubblici minori”, fra gli oltre 456.685.075,06 di euro totali riconducibili al mese di gennaio 2022, figurano anche gli 249.049,78 euro derivanti dal versamento di somme da parte dei concessionari di gioco tramite apparecchi con vincita in denaro. Di questi, 124.802.581,95 euro derivano dalla vendita dei biglietti delle lotterie nazionali ad estrazione istantanea e 10.997.475,79 euro dal gioco del Bingo.

Fonte: Gioconews.it

2022-03-04T11:22:55+00:00 4 Marzo 2022|Tags: , , , , , |

Dati conto riassuntivo tesoro: entrate del gioco in calo nel 2021

I dati del conto riassuntivo del Tesoro aggiornati a novembre 2021 mostrano che l’emergenza Covid non è ancora finita. Per quanto attiene le ricadute sui ricavi erariali dai giochi, gli incassi per entrate del bilancio dello Stato da lotto, lotterie ed altre attività di gioco sono scesi a 3,6 miliardi di euro nei primi 11 mesi dell’anno appena passato. Ciò equivale al 12,5% in meno rispetto allo stesso periodo del 2020, con una diminuzione di circa 525 milioni di euro.

 

Quanto al Preu di Slot e Vlt, il totale, condizionato dalla chiusura del primo semestre, è di 1,8 miliardi di euro rispetto ai 2,8 miliardi dei primi 11 mesi del 2020, con il 33,7% di spesa in meno. I proventi del lotto superano però il miliardo di euro, con un aumento del 29%. I ricavi dalle altre attività di gioco ammontano a 268 milioni (+30,5%) e 295 milioni arrivano invece dalla quota del 40% dell’imposta unica sui giochi di abilità e sui concorsi pronostici (+27%).

 

Quanto alle entrate extra tributarie, segnaliamo i 56 milioni per il diritto fisso erariale sui concorsi pronostici (+34%) e i 146 milioni dai canoni di concessione per la gestione della rete telematica relativa agli apparecchi da divertimento e intrattenimento e dai giochi numerici a totalizzatore nazionale (-30%).

 

Fonte: Gioconews.it

2022-01-10T09:21:57+00:00 10 Gennaio 2022|Tags: , , , , , , , |

Lockdown, un miliardo di euro in meno per il MEF dai giochi in soli due mesi

Il lockdown sui luoghi fisici del gioco continua a impattare negativamente anche sulle finanze pubbliche. Gli incassi per entrate del bilancio dello Stato da lotto, lotterie ed altre attività di gioco a gennaio e febbraio 2021 sono stati pari a 409,5 milioni di euro (-71% rispetto agli 1,4 miliardi dei primi mesi del 2020). Praticamente azzerato il Preu applicato su Slot e Vlt, un dato che risente della chiusura della rete legale dei giochi per l’emergenza Covid: solo 93 milioni di euro, a fronte di oltre un miliardo del primo bimestre dello scorso anno, il 91,2% in meno. Sono i dati del Conto Riassuntivo del Tesoro, pubblicato dal ministero dell’Economia.

Sono quindi 190,9 milioni di euro i proventi del lotto (-15,6%), 35,7 milioni gli altri proventi delle attività di gioco (-15,3%), 64,9 milioni rappresentano la quota del 40% dell’imposta unica sui giochi di abilità e sui concorsi pronostici (+54%) e 8,5 milioni arrivano dal diritto fisso erariale sui concorsi pronostici (-12%).

A questi si aggiungono poco più di 417.000 euro dal versamento di somme da parte dei concessionari di slot e VLT (-93,6%), nonostante il lockdown da più di un anno, oltre 271 milioni dalle lotterie nazionali ad estrazione istantanea (+0,85%) e 33,5 milioni arrivano dai proventi relativi ai canoni di concessione per la gestione della rete telematica relativa agli apparecchi da divertimento e intrattenimento e ai giochi numerici a totalizzatore nazionale (-63,3%). Infine, 108,4 milioni arrivano dalla ritenuta del 6% sulle vincite del gioco del lotto (+16,3%).

Fonte: Agipronews.it

2021-04-02T14:28:15+00:00 2 Aprile 2021|Tags: , , , , , , , , , , , |