Scontro tra Tar Lazio e Consiglio di Stato sulla legittimità dei Ctd esteri

È scontro tra il Tar Lazio e il Consiglio di Stato sulla legittimità dei centri di trasmissione dati per le scommesse.

Al centro della vicenda vi sono i ricorsi presentati da Stanleybet contro la sanatoria datata 2016 dei centri scommesse privi di concessione. In particolare, aveva contestato il modello di regolarizzazione fiscale disposto dall’Agenzia Dogane e Monopoli.

Il Tar, ribadendo la legittimità del sistema concessorio italiano e la procedura di emersione per i centri non autorizzati, ha sottolineato che le pronunce favorevoli a Stanleybet arrivate dalla Corte di Giustizia Europea non sono conformi al diritto interno italiano. Una visione opposta rispetto all’interpretazione di Consiglio di Stato, che ha invece dichiarato che la posizione di Stanleybet si pone quale eccezione alla regola.

Le due parti si troveranno nuovamente a confronto nei prossimi mesi.

Fonte: Agipronews.it