Osservatorio Mercato Giochi Luiss-Ipos: l’evoluzione nel periodo Covid

2022-01-28T14:03:48+00:00 28 Gennaio 2022|Tags: , , , , , |

L’Osservatorio Mercato Giochi Luiss-Ipsos, realizzato dall’ateneo in collaborazione con la società di ricerca di mercato e consulenza, ha realizzato un nuovo progetto che intende restituire agli operatori del settore dati utili per fronteggiare il gioco illegale. Presentato a Mauro Marino, Presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sul gioco illegale, e a Federico Freni, Sottosegretario al MEF, il rapporto combina due indagini che fotografano lo stato del settore durante il periodo Covid e le caratteristiche socioeconomiche del giocatore tipo.

Dall’indagine è emerso che il 70% degli operatori ritiene che il fenomeno dell’illegalità riguardi solo il canale fisico. I risvolti negativi di questa percezione sono ulteriormente rafforzati dalla convinzione presente nel 70% della popolazione e nel 79% degli esercenti che non sia facile intercettare i fenomeni di illegalità, che inoltre sono socialmente tollerati.

Il settore del Gioco si conferma pesantemente toccato dagli effetti della pandemia: solo il 35% degli esercenti dichiara di essere soddisfatto dell’andamento della propria attività, mentre il 17% ha dovuto ridurre il personale. Questi fatti potrebbero avere delle ripercussioni negative sul territorio, con la diminuzione dei punti vendita e il proliferare di attività illegali. È stato inoltre possibile determinare le caratteristiche del giocatore tipo, l’influenza del reddito familiare pro-capite sulle diverse tipologie di gioco, nonché l’evoluzione di tale spesa su base annua e per area geografica.

L’indagine segnala infine che per combattere l’espansione del gioco illegale è necessario garantire una regolamentazione attenta dei comportamenti dei giocatori e delle evoluzioni tecnologiche.

Fonte: Italia Oggi e Agimeg.it