Osservatorio Censis-Lottomatica sul gioco legale

L’Osservatorio permanente Censis-Lottomatica sul gioco legale in Italia è stato presentato nei giorni scorsi con il suo primo numero. Il rapporto ha evidenziato come, dopo lo stop del 2020, nel 2021 il settore ha garantito un introito alle casse dello Stato di 8 miliardi e 413 milioni di euro.

Secondo la ricerca, l’83,6% degli italiani è convinto che lo Stato debba regolare e gestire il gioco legale a tutela del consumatore e della collettività. Infatti, il 66,8% degli italiani ritiene che lo Stato, attraverso una buona organizzazione sociale del gioco pubblico, sia il vero baluardo contro il gioco illegale.

Tuttavia, viene ribadito come le restrizioni a danno del comparto durante la pandemia abbiano contribuito alla crescita del gioco illegale. Nel 2019 infatti il suo valore era stato stimato in circa 12 miliardi di euro, nel 2020 è salito a 18 miliardi (+50%) e nel 2021 si calcola che possa aver superato i 20.

È dunque essenziale il ruolo dello Stato, che ha avviato diversi progetti a tutela del gioco pubblico. Ad esempio, la legge delega che prevede una regolamentazione unitaria del settore. O ancora, la creazione del Comitato per la prevenzione e la repressione del gioco illegale, che ha avuto in questi mesi l’obiettivo di far comprendere la necessità di vigilare sul gioco pubblico.

Fonte: Jamma.tv